Anthropocene di Edward Burtynksy

La mia prima comprensione del tempo profondo e della nostra relazione con la storia geologica del pianeta sono nate dalla mia passione per la natura.

Il nostro pianeta è stato testimone di cinque grandi eventi di estinzione, provocati da diverse cause: un colossale impatto di meteoriti, massicce eruzioni vulcaniche, e l’attività dei cianobatteri oceanici che hanno generato una tossicità mortale nell’atmosfera. Questi erano i fenomeni naturali che regolavano il flusso e il riflusso della vita. Ora sta diventando chiaro che l’umanità, con la sua esplosione della popolazione, l’industria e la tecnologia, è diventata in un periodo di tempo molto breve anche un agente di un immenso cambiamento globale. Probabilmente, siamo sul punto di diventare (se non lo siamo già) gli autori di un sesto grande evento di estinzione. Il nostro sistema planetario è colpito da una forza tanto potente quanto qualsiasi catastrofe globale naturale, ma causata unicamente dall’attività di una sola specie: noi.

Sono arrivato a pensare alla mia preoccupazione per l’Antropocene – i segni indelebili lasciati dal genere umano sulla faccia geologica del nostro pianeta – come un’estensione concettuale dei miei primi e più fondamentali interessi di fotografo. Mi sono sempre preoccupato di mostrare come noi influenziamo la Terra. A questo fine, cerco e fotografo sistemi su larga scala che lasciano segni duraturi.

Come gruppo, Jennifer, Nick e io crediamo che un impegno esperienziale e coinvolgente con il nostro lavoro possa muovere la coscienza di coloro che si impegnano con esso, aiutando ad alimentare un crescente dibattito ambientale.

Speriamo di portare il nostro pubblico alla consapevolezza del risultato normalmente non visto dell’impatto cumulativo della civiltà sul pianeta. Questo è ciò che ci spinge a continuare con questo lavoro dal titolo Anthropocene. Sentiamo che descrivendo il problema in modo vivido, essendo rivelatori e non accusatori, possiamo contribuire a stimolare una conversazione più ampia sulle soluzioni possibili. Speriamo che, attraverso il nostro contributo, la generazione di oggi sarà ispirata a portare avanti lo slancio di questa discussione, in modo che le generazioni successive possano continuare a sperimentare la meraviglia e la magia di ciò che la vita, e la vita sulla Terra, ha da offrire.

Artista:

Edward Burtynsky

photos © Edward Burtynsky, courtesy Admira Photography, Milan /  Nicholas Metivier Gallery, Toronto

error: Attenzione